Image 5

Image 3

Introduzione

L'Epagneul Breton è una razza di cani di origine francese, riconosciuta dalla dalla FCI (Standard N. 95, Gruppo 7, Sezione 1). Nel 1387 il conte Gastone Phoebus, nel suo famoso "Livre de la chasse", ritiene questo cane originario della Spagna, da cui il nome "Epagneul", che poi in Inghilterra si è trasformato in "Spaniel". La sua prima apparizione ad una mostra canina avvenne però nel 1892 e verso gli anni trenta comincia ad avere grande successo in tutti i paesi.


Caratteristiche

Origine: Francia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 7 - cani da ferma.

Mentre generalmente i cani da ferma inglesi, i Pointer e i Setter, vengono utilizzati per far alzare la selvaggina e i Retriever e gli Spaniel la localizzano e la riportano, l'Epagneul compie tutto da solo. Anche se c'è chi ritiene che questo cane sia nato e si sia sviluppato in Francia e che il nome derivi dal verbo ESPANIRS, che in francese significa accucciarsi, e chi pensa che sia

il risultato di incroci di Setter bianco arancio con altri cani francesi, verosimilmente il nome Epagneul denota una origine comune spagnola con gli Spaniel inglesi.

La testa arrotondata si assottiglia verso il naso che ha le narici molto ben sviluppate. Lo stop è ben evidente. Gli occhi, infossati, sono generalmente di color ambra scura. Le orecchie sono corte, arrotondate e ricoperte di pelo ondulato. La dentatura è a forbice, il tronco è corto e diritto, con il posteriore angolato. La coda spesso è amputata, e termina con un ciuffo di peli ondulati.

Il peso dei maschi corrisponde generalmente a 15 kg mentre il peso standard per le femmine equivale a 13 kg, l'altezza dei maschi è generalmente di 48-50 cm e per le femmine è di 47-49 cm. Il pelo è denso e leggermente ondulato, ma mai arricciato, e tende ad essere di maggior lunghezza sul posteriore.

Il colore del manto è bianco e le macchie, abbastanza estese, possono variare dall'arancio intenso o rosso-bruno fino al nero, anche se in Francia si trovano esemplari con il manto blu-grigio a macchie marroni (Epagneul di Picardia) e l'Epagneul di Pont-Audemer.

Carattere

Va sempre ricordata la sua origine di eccezionale cane da caccia, quindi occorre percorrere con lui lunghe passeggiate per soddisfare la sua voglia di movimento e azione. Perfetto ausiliario dell’uomo in ambito venatorio. Eccezionale quindi per la caccia ad ogni tipo di selvaggina, anche da pelo. Ottimo fermatore su starne, in particolare sulle beccacce, recuperatore in acqua e capace di pistare la lepre ed i conigli selvatici. Senso olfattivo molto sviluppato. È un cane tenace e accanito nel lavoro, ed ha la fama di essere testardo, mentre nella realtà è estremamente sensibile. È selezionato per essere molto attivo, e quindi non si deve in alcun modo reprimere la sua vivacità. Stabilisce senza difficoltà una certa affinità con il padrone, essendo un cane estremamente intelligente.

L'Epagneul è dunque un cane vivace e molto intelligente, con una grande capacità di adattamento, sensibile e riservato. E' anche un cane "geloso" e di immediato attaccamento al padrone e alla famiglia, quindi è bene considerare di farlo crescere da subito con altri cani se si intende averne più d'uno. Espansivo e facile da addestrare, docile e molto obbediente, calmo ma anche giocoso. Sa essere inoltre paziente con i bambini e molto affettuoso con i padroni.

Contatti

Allevamento Epagneul Breton
"Degli Sterpareti"

Francesco De Mattia
Via Sterpareti, 53 - 00067 Morlupo (RM)

Telefono: 06.90.72.221
Cellulare: 334.36.36.405
Email: info@deglisterpareti.it

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK